CCNL CALZATURE INDUSTRIA: Accordo per la quota di sottoscrizione contrattuale

Firmato il 18/10/2021, tra ASSOCALZATURIFICI e FEMCA-CISL, FILCTEM-CGIL, UILTEC-UIL, il Protocollo sulle modalità di esecuzione della trattenuta e del versamento della quota di sottoscrizione contrattuale richiesta da Femca-Filctem-Uiltec al lavoratori non iscritti, a seguito dell’accordo di rinnovo del 21/6/2021 del CCNL per gli addetti alle industrie calzaturiere

Le Parti firmatarie del CCNL Settore “Calzature Industria – Assocalzaturifici“, hanno convenuto la seguente procedura esecutiva in ordine alla trattenuta e al versamento della quota di sottoscrizione contrattuale di 40 Euro a carico dei lavoratori non iscritti alle Organizzazioni sindacali Femca-Cisl, Filctem-Cgil e Uiltec-Uil.
Si premette che la materia in oggetto è di competenza esclusiva delle Organizzazioni sindacali nazionali Femca-Cisl, Filctem-Cgil e Uiltec-Uil e dei singoli lavoratori. Essa non comporta responsabilità ed iniziative per le aziende, che si limiteranno pertanto all’applicazione della procedura di trattenuta e versamento.

La procedura concordata tra le parti è la seguente:

1. entro il 30/11/2021 le Direzioni aziendali e le Organizzazioni Sindacali, ciascuna per proprio conto, informeranno i lavoratori sulle modalità della sottoscrizione, affiggendo in bacheca il Comunicato inerente la procedura;
2. unitamente alla busta paga del mese di novembre 2021, l’Azienda metterà a disposizione di ogni lavoratore dipendente l’Avviso della procedura;
3. entro cinque giorni lavorativi dal ricevimento della busta paga del mese di novembre 2021 i lavoratori che non vogliono aderire alla sottoscrizione lo comunicheranno per iscritto alla Direzione aziendale;
4. l’Azienda provvederà ad effettuare la trattenuta di 40 euro sul saldo della retribuzione del mese di gennaio 2022;
5 i lavoratori assenti dal luogo di lavoro per ferie, malattia, infortunio, congedo matrimoniale, missione o qualunque altro motivo nel periodo intercorrente tra la distribuzione della busta paga del mese di novembre 2021 ed i cinque giorni lavorativi successivi, potranno comunicare la loro non adesione nel termine dei 5 giorni lavorativi successivi al rientro in azienda. Fino ad allora la trattenuta resta sospesa;
6. la trattenuta non verrà altresì effettuata ai lavoratori che dichiarino per iscritto di voler devolvere la quota di sottoscrizione contrattuale ad altra e diversa Organizzazione Sindacale;
7. entro il 31/3/2022, l’Azienda dovrà versare le trattenute a mezzo di bonifico bancario, sul seguente c/c:

– n. IBAN IT13U0832703211000000004904
– presso Banca di Credito Cooperativo di Roma – ag. 7,
– intestato a Femca-Cisl, Filctem-Cgil, Uiltec-Uil.

8. entro il 31/5/2022, le Direzioni aziendali comunicheranno alle R.S.U., o in mancanza alle Organizzazioni sindacali territoriali di Femca-Cisl, Filctem-Cgil e Uiltec-Uil, l’ammontare complessivo trattenuto unitamente al numero complessivo degli aderenti alla sottoscrizione e al numero dei dipendenti in forza;
9. i dati e la documentazione relativa alla sottoscrizione saranno conservati dall’Azienda fino al giorno 31/7/2022 e successivamente potranno essere distrutti.